Come sopravvivere ad un trasferimento, istruzioni per l’ uso (o disuso)

Ovunque tu ti stia trasferendo per lavoro o per studio, insomma per un periodo relativamente lungo, ci sono un paio di cose da tenere in mente e un paio di consigli che mi sento di dare e liberamente non seguire. Innanzitutto bisogna  comprare una lonley planet, perchè in termini di consigli logistici è imbattibile.

Problema alloggio. La questione alloggio è la peggiore, perchè a meno che non sia fornito dalla tua azienda o dall’università, sarà il tuo incubo per almeno le prime due settimane. Bisogna capire la città orientarsi q.b per capire dove affittare e quale è il prezzo ragionevole per le tue tasche. Prima di partire chiedi a chiunque contatti in loco, avrai bisogno di una rete affinchè il passaparola sia efficace per trovare il tuo alloggio. 

Problema lingua. Per quanto l’inglese sia diffuso nel paese, se hai abbastanza tempo e volontà consiglio l’iscrizione a un corso. Così non solo eviterai di sentirti un alieno, ma potrai anche in un certo modo integrarti o cercare di farlo. Non piace a nessuno vivere in ghetti, e la gente accoglie bene chi dimostra impegno a imparare la cultura e la lingua locale. Se ci dedichi il tuo tempo vuol dire che è importante e degna di attenzione per te.

I mitici expat.  Sconsiglierei la vita solo tra espatriati che cercano di riprodurre il loro lifestyle ovunque vadano, costi quel che costi. Allo stesso tempo la comunità di internazionali è la prima che bisogna cercare per avere più informazioni possibili, già digerite da chi era qui prima di te. E’ più facile condividere vissuto, sentimenti ma anche modi di divertirsi ( non vi fossilizzate però). 

Le prime 48 ore. Passeggiate da soli, compratevi una sim locale e scrivete le cose che avete da fare preparate una checklist per sistemarvi il prima possibile. 

Gestite la solitudine perchè vi sentirete soli, vi chiederete chi ve lo ha fatto fare, perchè vi sbattete a guardare e cercare case o vi adattate a situazioni di passaggio, quando avete una accogliente casa e famiglia, amici da un’altra parte. Qui bisogna ri iniziare tutto, è parte del gioco, la tassa più alta da pagare all’inizio, ma poi torna tutto indietro ( o almeno fin’ora per me è stato così). Mantenete la calma, e anche se è normale non mangiare e dormire regolarmente cercate di farlo il più possibile. Abbiate pazienza, piangere aiuta. 

 

 

 

Annunci

Valutazioni fisioterapiche

Presentandosi presso lo studio di Fisioterapia Fisioart è possibile prenotarsi per una visita Fisioterapica COMPLETAMENTE GRATUITA.

Mappa

Affitto di apparecchiature…direttamente a casa propria

Lo studio di fisioterapia Fisioart offre ai suoi pazienti l’opportunità di affittare le apparecchiature per le terapie fisiche strumentali ( Elettroterapia e magnetoterapia) per eseguire i trattamenti a domicilio.

Per maggiori informazioni contatta lo studio al numero fisso 062055797 o passaci a trovare siamo aperti tutti i giorni.

Terapie manuali

Massoterapia
Trazioni manuali
Pompages
Rieducazione motoria individuale
Rieducazione posturale
Rieducazione neuromotoria
Linfodrenaggio

Terapie fisiche strumentali

Elettroterapie (Tens, Diadinamica, Ionoforesi, Elettrostimolazione)
Ultrasuono
Laser
Magnetoterapia
Infrarossi
Tecarterapia (Diatermia da contatto capacitiva e resistiva).
Onde d’urto

Studio di fisioterapia (zona TorVergata)

Cari visitatori del sito pazienti presenti e futuri,

questa è la nuova Piattaforma che FisioArt lancia sul web per tenervi informati dei servizi offerti, delle  iniziative e degli sconti speciali.